heARTbeat | opera d’arte collettiva multipla

heARTbeat - Opera d'Arte Collettiva Multipla
english version

Il mio Spazio è ciò che mi rammenta di essere (p)Arte di una Complessità.
Il mio Spazio è ovunque ci sia opportunità di Creazione.

Questo è il motivo per cui desidero andare oltre e spingere la mia attività di intaglio ad un livello ulteriore: quello della Collettività e della co-Creazione partecipativa.

Ciò che desidero fare è sensibilizzare le persone sull’importanza di sentirsi partecipe e consapevolmente parte di questa opera d’arte collettiva che è la Vita.

Ho intitolato questo progetto The heARTbeat, e intendo svilupparlo durante l’anno 2019, attraverso diverse fasi nonché opportunità/date per esporre in pubblico.

 

Essere (p) Arte di una co-Creazione.

Per iniziare, organizzo un evento per invitare le persone a co-creare con me parte di qualcosa che verrà assemblato in seguito e, quindi, esposto. Questo evento si chiama rituale Opening of the Art e consiste nel far si che 21 persone trasformino la mia porcellana scolpita in qualcosa di “nuovo”, dal punto di vista della memoria (in termini di frequenze) che la materia emanerà, successivamente.
Questo rituale ha l’obiettivo di raccogliere i frammenti delle mie opere di porcellana e del materiale video di 21 persone (che definirei “performers”, formalmente miei co-creatori).

Dopo il rituale, userei i frammenti di porcellana per creare un nuovo oggetto d’arte.
Questa opera d’arte sarà composta da parti frammentate delle mie opere di porcellana, splendidamente assemblate in una nuova opera d’arte, che vibra del battito del cuore di ogni singola persona che ha deciso di (ri)aprire il suo Cuore a questa nuova prospettiva.

 

L’oggetto d’arte “heARTbeat” – idea ipotizzata (immagine temporanea segnaposto)

Un video-collage di tutte le emozioni dei performers, nel clou dell’atto iniziatico, è da considerarsi altro risultato della performance dell’opera d’arte.
Entrambi (il video e l’oggetto/installazione in porcellana) saranno esposti durante una fiera d’arte internazionale. In questa occasione, verrà anche aperto un nuovo invito per raccogliere altri 21 nuovi perfromers che aderiscano a partecipare al rituale successivo, in modo da incrementare la lista dei co-creatori e produrre nuovo materiale necessario per la realizzazione dell’opera n.2, oltre ad aggiornare il video, che sarà esposto alla fiera successiva. E così via: Rituale + Esposizione del risultato (video+oggetto), per 3 volte nell’arco dell’anno, in base agli appuntamenti fieristici scelti.

Il risultato è multi-culturale e multi-frequenza: un processo artistico collettivo multi-emotivo chiamato HEARTBEAT, che sta per “Un Amore, Molti Battiti, Una Vita: non sprecarla, per favore”.

 

Questo è il piano:


Calendario
Modulo #1 – Rituale on 14-15-16th December 2018  |  Exhibition to be defined
Modulo #2 – Rituale da definire   |  Esposizione in Settembre 2019, Tresor19, Messe Basilea
Modulo #3 – Rituale da definire  |  Esposizione in Ottobre 2019, Florence Biennale
Modulo #4 – Rituale da definire  |  Esposizione da definire

Qui c’è la presentazione riassunta in slides, comprensiva di timeline  (english version).
È molto bello se vuoi sponsorizzare questo progetto: per favore contattami, grazie ♡.

 


In corso

Clicca qui per accedere al modulo di iscrizione al Rituale #1.

Evento su Facebook

 

Rituale Opening of the Art

La porcellana è un materiale fragile che tutti conoscono di cui apprezzano la preziosità.
La porcellana è la materia che usiamo per collegare la percezione di quanto sia fragile la separazione tra Noi e il Nostro Cuore, anche se non puoi sei abituato a percepirlo.
Quando riesci, tramite un innesco, a percepire questa fragilità dentro di sé – che solitamente non si vuol affrontare – , allora il meccanismo inizia a funzionare in modo diverso. Quando il sistema viene “riavviato”, le emozioni emergono, rivelando ciò che si cela sotto la paura di sentire la propria fragilità, mostrando l’opera d’arte che rappresenti, come singolo individuo, unico e perfetto perché necessario a incarnare questa Unicità, perfettamente inserita nella Complessità di uno scenario più grande, che è (p)Arte dell’Essere Umani.

 

La sessione è individuale, non di gruppo. Solo una persona alla volta.
Per questo è necessario prenotarsi il priprio spazio orario di un’ora
, a scelta sui 3 giorni disponibili. Si arriva mezz’ora prima, si fa l’esperienza, si va o si resta per condividere con quelli che vengono a seguire.

Il rituale della porcellana è una parte significativa di un progetto più vasto? Quale?
Si: il rituale chiamato Opening of the Art è parte di un’operazione artistica di più ampio raggio – chiamata heARTbeat – che si sviluppa nell’arco dell’anno in 3 tappe, composte ciascuna sia dal rituale che dall’esposizione del prodotto finale in una fiera d’arte internazionale.

Quale obiettivi ed elementi contiene il progetto finale e a chi è indirizzato?
Il progetto d’arte collettiva heARTbeat si prefigge di realizzare un’Opera d’Arte Collettiva Multipla, coinvolgendo la partecipazione delle 21 persone che desiderano imprimere il loro battito del Cuore nell’opera finale, che viene realizzata nelle settimane successive al rituale.L’opera d’arte finale consiste in un oggetto/istallazione ceramica (globo tridimensionale) creato ri-componendo tutti i frammenti impressi dai singoli partecipanti, oltre un video-collage della performance artistica emozionale catturata durante le 3 giornate del rituale.

L’oggetto (+ il video), esposti entrambi durante una fiera internazionale, vuole parlare ad un pubblico multidisciplinare e variegato, comunicando la visione che nessun è separato, bensì ogni individuo è parte di una complessità superiore che tutte le sue parti tiene connesse, a prescindere dalla loro forma, dimensione e posizione.
Il messaggio che l’opera si prefigge di far risuonare nel Cuore dello spettatore è: IO SONO (p)ARTE.

Quanti giorni dura e cosa succede durante il rituale?
L’evento è disponibile per 3 giorni. In uno di questi giorni puoi prenotare un’ora tutta per te. È una SESSIONE INDIVIDUALE DI SOLI 60 MINUTI per partecipare ad un momento iniziatico suddiviso in 3 steps.
Inizia con l’accoglienza, al momento dell’arrivo nello spazio. Poi (step 1) Ti metti a suo agio e scegli la piastra di porcellana intagliata che meglio ti ispira… (step 2) la appoggi sul cuore e rivolgi l’attenzione verso l’Ascolto Interiore. Inaspettatamente sentirai un “crac” che verrà percepito dall’Inconscio come innesco dell’attivazione del centro energetico (chakra) del Cuore.
In questo momento l’espressione emotiva di sorpresa (o quel che è) viene catturata tramite video/foto, in maniera molto rispettosa.
Terminato l’attimo di “ri-nascita”, (step 3) sei invitato a dedicare i successivi 20 min rimanenti all’ascolto dell’eventuale salire di emozioni e intuizioni, accolto in uno spazio relax, protetto e supervisionato da un’assistente terapeutica, con tutto il tempo necessario a tua disposizione (chi volesse trattenersi per condivisione, è il benvenuto).

Per il tuo contributo all’esperienza, ricevi in dono un frammento della piastra che hai frantumato, imprimendola con la frequenza del tuo Cuore. Ciò è da considerare come un legame metaforico di aver iniziato ad Essere (p)Arte del Tutto.

È quindi richiesto di prevedere 2 ore del priorio tempo: mezz’ora per l’arrivo e le procedure, 60 min di rituale, varie ed eventuali a seguire.
È anche molto importante arrivare puntuali.

Cosa offre l’esperienza, e cosa rimane da parte dei partecipanti?
Il rituale ha il fine di offrire l’esperienza iniziatica a 21 persone e raccogliere il materiale (frammenti e video) necessario alla realizzazione dell’Opera d’Arte Collettiva che verrà creata nelle settimane a seguire.Il nome di tutti i partecipanti viene incluso nella lista dei co-creatori/performers ed quindi inciso, allegato o citato con l’opera ogni qualvolta queste vengano esibite (sito, fiere, gallerie, riviste, etc), apparendo ufficialmente quale co-creatori dell’Opera Collettiva (ad es. potrebbe essere incisa nella piastra che fa da base all’oggetto…).

Chi è il team e in che ruoli?
Le persone coinvolte sono:
Domitilla Biondi : Creator
Ad ogni evento, a seconda della città in cui si svolge, vanno definiti:

Assistant 1 : space-holder, reception
Assistant 2 : emotional support, therapist/life coach operator
Assistant 3 : filmmaker / photographer
21 signed up people : co-Creators

Altro da sapere?
Ai 21 partecipanti è richiesto il contributo di € 20 cadauno.
È richiesto che vengano versati anticipatamente (a fondo perduto qualora la persona non potesse più partecipare, in quanto coprono i costi dello spazio) e rappresentano la prenotazione del proprio spazio temporale al rituale. Alla fine dell’esperienza, ognuno è libero di andare o ampliare l’offerta verso gli operatori, senza alcun impegno.